lunedì 10 dicembre 2007

Mi sono presa una pausa...

Mi sono fermata. E' stata una settimana impegnativa e piena di riflessioni, su chi sono, cosa voglio, dove sto andando...insomma mi sono incartata alla ricerca di qualche risposta molto più personale che generale. Non le ho ancora trovate, ma nel frattempo in questi giorni sono successi tanti piccoli episodi di ordinaria follia lavorativa...Sta arrivando il santo Natale, arriva il momento degli auguri, scambi di sinceri bilanci...e allora il mio datore di lavoro ha deciso che quest'anno è il momento giusto per ballare e fare bisboccia tutti insieme.Ora, al di là delle singole passioni, dance, latino americano o hip hop, vi sembra possibile che gli auguri aziendali, in un'azienda ingessata e per certi versi molto più simile ad un ministero che non ad una moderna impresa di servizi, ci costringa ad un incontro in discoteca? Forse si...e qui è scattata la ricerca del tubino rosso di pailletes e dello stivalo bianco di vernice: bisogna essere all'altezza dell'evento!
Poi nel frattempo tutte noi Pive e non siamo stati filmati e montati in un simpatico video aziendale per dare nuovo lustro all'immagine del gruppo. E qui il domandone dell'anno è stato: ma il filmato può costituire una prova per fare causa all'azienda? E già perchè mi dai le prove della mia presenza non solo in ufficio, ma anche in un progetto stabile...non siamo stati presentati come i fornitori, ma come il personale!!E dulcis in fundo, mi danno i biglietti da visita...e qui davvero siamo nel teatro dell'assurdo: nel mio contratto c'è scritto che non posso parlare in rappresentanza dell'azienda...ma siccome l'azienda mi ama, mi preparare dei biglietti da visita, con il suo logo e nome...perchè vuole dimostrami quanto importante io sia per loro.
E allora...l'unica cosa certa è che forse per il prossimo anno mi rinnovano il contratto...per fortuna?

Nessun commento: